I social media possono fare davvero molto per le aziende: ne veicolano l’immagine, creano conversazioni  con il loro pubblico, le fanno entrare  nella vita degli utenti favorendo la fidelizzazione.

Quello che però è importante sapere è che i social ci aiutano a realizzare i nostri obiettivi se li scegliamo nel modo giusto.

Vediamo qual è il canale più adatto  alla propria attività e come sfruttarlo al meglio.

Facebook. Può essere considerato come una grande piazza in cui raccontare e raccontarsi. E’ ancora oggi il social network che registra più traffico. Si adatta con facilità a qualsiasi realtà aziendale, offrendo la possibilità di aprire una propria fan page, a patto di definire bene il carattere del marchio e comunicarlo attraverso i post cercando di essere coerenti nel tempo.
Uno degli obiettivi fondamentali dell’utilizzo di Facebook è la creazione di un rapporto di familiarità con il pubblico, per cui è importante essere friendly e accoglienti. Mai limitarsi ad usare questo mezzo per pubblicizzare le proprie offerte e promozioni: il dislike sarebbe dietro l’angolo!
Inoltre con Facebook si possono variare i contenuti lanciando sondaggi e facendo domande mirate, rispondendo alle domande degli utenti, ideando contest, post sponsorizzati ecc.

Twitter. Come Facebook, anche Twitter raccoglie un’ampia fetta degli iscritti ai social e cresce in modo esponenziale. La sua caratteristica è la velocità. Usalo per condividere i contenuti interessanti  del tuo blog, le notizie che trovi sul web,  gli eventi, le  news relative all’azienda e alle sue novità. Le parole d’ordine di Twitter sono: creare valore.
Scegli Twitter se sai di poterti avvalere di una certa costanza quotidiana nella pubblicazione e se hai voglia di creare contenuti originali. Solo così si può costruire una community di follower nutrita e interessata nella quale possono esserci molti potenziali clienti.

Pinterest. Qui lo scopo del gioco è quello di condividere immagini che siano di ispirazione a chi le guarda. Per un’azienda questo si traduce in belle foto dei propri prodotti, in immagini che ne riassumano la filosofia ecc. Pinterest è più semplice da utilizzare se il core business della propria attività è fatto da prodotti tangibili e interessanti per un pubblico femminile, poiché i suoi utenti sono per la maggioranza donne. Per avere tante idee su come utilizzare questo social leggi anche Piccoli segreti per utilizzare bene Pinterest? Imparali dai Fashion brand.

Google+. Il social network di Google, sulla falsa riga di Facebook, permette di condividere contenuti multimediali, seguire pagine, creare eventi, segnalare la propria posizione geografica, creare delle community. Per un’azienda il vantaggio più marcato che deriva dall’essere iscritti a Google+ è la buona indicizzazione che ne deriva. Tutto ciò che condividiamo, infatti, appare nei risultati delle ricerche di Google e regala, in termini di visibilità, un indubbio vantaggio sui competitor.

YouTube. Non c’è che dire, aprire un canale su questo social (basta iscriversi) su cui caricare i propri video è un ottimo modo per far conoscere l’azienda e i suoi prodotti. Di grande interesse sono i tutorial che si sono diffusi negli ultimi anni, in cui si sfruttano le proprie conoscenze in un determinato campo per guidare gli utenti nella realizzazione di qualcosa, dalle torte fatte in casa, al trucco, all’utilizzo di un software: tutto può essere utilizzato per farsi conoscere e creare un legame di fiducia con il proprio pubblico e questo rende YouTube un canale che, se usato bene, si adatta davvero ad ogni realtà.

Ora non hai che da sperimentare!

Al prossimo post! Stay tuned…